ESONDARE #1

29 Agosto 2019
Firenze, rive dell’Arno
con: Alessio Bertini, Arianna Desideri, Giovanna Mannucci, Martino Margheri, Lorenzo Martinoia, Silvia Mirabelli, Jacopo Natoli, Andreea Nedelcu, Luna Sarti

PERCORSO
Partendo da piazzale delle Cascine, l’esplorazione ha interessato le rive dell’Arno (in direzione da valle a monte verso est) fino a terminare nei pressi di ponte S. Niccolò. Camminando ai margini del fiume, l’attraversamento ha evidenziato un veloce susseguirsi di ambiances in un tratto compresso (di circa 5 km), dalle zone più periferiche – dove le piante si affastellano sugli argini – ai segmenti centrali più battuti dalle rotte turistiche – dove il corso d’acqua è vissuto piuttosto come “sfondo”.

AZIONI E MOMENTI STORICO-CRITICI
Il percorso è stato cadenzato da quattro parentesi di sosta: sotto il Ponte delle Cascine, sulla Pescaia di Santa Rosa, all’angolo tra via dei Bardi e piazza di Santa Maria Soprarno di fronte alla sponda della Società Canottieri di Firenze, ed infine al Terzo Giardino in Riva d’Arno sotto Lungarno Serristori. In questi punti, sono innescate azioni collettive, proposte riflessioni di stampo storico-critico sul complesso rapporto tra l’Arno e Firenze e ridisegnate cartografie dell’area secondo percezioni individuali.

Leggi tutto “ESONDARE #1”

IPERCARNI

26-27 giugno 2019
Vigne Nuove, Tufello
con: Arianna Desideri, Jacopo Natoli, Andreea Nedelcu, Fabiola Zero

26 giugno
Deriva di ricognizione e raccolta. Appuntamento all’Ipercarni di via di Vigne Nuove. Deriva all’interno del quartiere, individuazione operativa e collettiva delle diverse ambiances. Durante il percorso sono stati prelevati lacerti, volantini, scarti e pubblicità al fine di intervenire nel palinsesto urbano. Nel corso di un laboratorio, i materiali raccolti sono stati reimpiegati nella creazione di un collage, avente come supporto il depliant di Ipercarni.

27 giugno
Deriva postale. Il collage è stato distribuito in 150 copie nell’area esplorata. Il tracciato della deriva ha seguito la presenza delle cassette postali, innescando un “volantinaggio psicogeografico” nel quartiere.

Leggi tutto “IPERCARNI”